Suor Chiara Francesca di Gesù Agonizzante (Adelaide Di Mauro)

Suor Chiara. Sintesi

La storia di suor Chiara Di Mauro non è semplice da narrare per i molteplici eventi e fenomeni straordinari a lei riconducibili.

adelaideAdelaide (questo il suo nome di battesimo), fin da bambina ebbe un rapporto privilegiato con Gesù e con la Madonna. Nonostante desiderasse dedicare la sua vita interamente a Gesù fu costretta dai genitori al matrimonio che lei accettò e subì per puro spirito di ubbidienza. Possiamo comprendere come la giovane donna visse il suo ruolo di moglie e di madre. Il marito, infatti, lamentò spesso in famiglia il fastidio di non avere le attenzioni che desiderava e che non vi fu mai da parte della moglie una partecipazione attiva nel rapporto: egli la trovava sempre assente e, come lui stesso dichiarò, "aveva un corpo morto nelle mani".

consorelleRimasta vedova a ventotto anni, decise di entrare in clausura. Nell’attesa del suo ingresso in convento, per sottrarsi allo sguardo del mondo, si trasferì ad abitare in un antro in contrada Grottasanta. Quando interrompeva i periodi di solitudine, dedicava tutte le sue giornate ad atti di carità e di misericordia verso i poveri e gli ammalati, accudendoli e procurando loro del cibo. L’ingresso nel monastero di santa Chiara a Messina avvenne il 14 settembre 1924 a Messina. Al termine del noviziato Adelaide prese i primi voti assumendo il nome di suor Chiara Francesca di Gesù Agonizzante; tuttavia non arriverà a pronunciare i voti perpetui perché l’insorgere di alcune manifestazioni soprannaturali (le continue estasi e la comparsa delle stimmate ai piedi) preoccupò la badessa del monastero che il 21 febbraio 1929 la rimandò a casa per «curarsi la salute». Di fatto fu una vera e propria espulsione perché non furono comprese le meraviglie che Gesù stava compiendo in lei e quei doni soprannaturali furono considerati “stranezze”.

chiara

La vita di suor Chiara è indissolubilmente connessa alle manifestazioni mistiche che l’accompagnarono tutta la sua esistenza. Suor Chiara ricevette da Gesù diversi carismi; le estasi, le stimmate, il dono della profezia, sono solo alcuni esempi, peraltro spesso frequenti nella vita dei santi. Poco comune è, invece, l’esperienza della “comunione mistica”: la Serva di Dio Il giovedì e il venerdì viveva la Passione di Gesù, andava in estasi, le piaghe nelle mani nei piedi nel costato e nella fronte cominciavano ad aprirsi dando abbondante sangue e a mezzanotte riceveva la comunione da "mani invisibili". Questi prodigiosi eventi avvenivano spesso alla presenza di più persone che si tramutavano così da semplici spettatori a testimoni inopinabili delle manifestazioni di Gesù in lei.

Suor Chiara morì il 13 settembre 1932 a 42 anni. Così come in vita, anche dopo morta la “monaca santa” (com’era chiamata da tutti) non ha fatto mai mancare il suo conforto e sostegno: le tante guarigioni prodigiose, avvenute su sua intercessione, ne sono una dimostrazione. Le più significative sono state raggruppate distinguendole tra quelle avvenute mentre era in vita, quelle prodigiose avvenute dopo la sua morte e le guarigioni dello spirito.

imgp0553Alcuni oggetti appartenuti a suor Chiara ebbero potere taumaturgico; alcuni di essi sono stati fotografati e sono visibili nella sezione dedicata alle RELIQUIE.

Spesso le guarigioni avvenivano dopo la recita della Novena al SS. Crocifisso, che è possibile scaricare, insieme ad altre preghiere che qui vengono proposte.

Il 16 luglio 1983, l’arcivescovo Calogero Lauricella, decretò l’introduzione del processo canonico. La causa di beatificazione è durata circa tredici anni (1984-1997) ma la morte dell’arcivescovo, avvenuta nel 1989, ne segnò anche la sospensione nonostante i tanti anni trascorsi e le numerose sedute già tenute. Il processo sarà ripreso soltanto nel 1997 ed è ancora in fase di definizione. Rimane viva la speranza che un rinnovato interesse possa indurre il Tribunale ecclesiastico a una sollecita ripresa dei lavori.

Contattaci

Email:
Oggetto:
Mssaggio:

Mailing List

Iscrivendoti alla mailing list potrai essere informato su notizie, implementazioni al sito, eventi, pubblicazioni mediatiche.

GRAZIE

Reliquie

team1
team2
team3
team4
team5
team6
team7
team8
team9
team10

'

© 2016 Suor Chiara Di Mauro. Tutti i diritti riservati.