Suor Chiara Francesca di Gesù Agonizzante (Adelaide Di Mauro)

Quadro cronologico

5/7/1890

Nasce a Siracusa Adelaide Di Mauro figlia del cav. Raffaele Di Mauro cancelliere del tribunale e di Concetta Navanteri

13/4/1891

è battezzata in cattedrale dal can. Nunzio Agnello

11/6/1910

sposa Giuseppe Cortada nella chiesa di S. Giovanni Battista

11/3/1911

nasce la sua prima bambina, Lucia, che morirà appena nata

11/7/1913

nasce il secondogenito Alfredo . Egli morirà a Torino il 26 aprile 1945

15/3/1915

nasce la terzogenita Maria che morirà dopo pochi mesi

10/1/1917

rimane orfana di madre.

18/1/1919

rimane vedova

1919

inizia a frequentare la grotta santa.[dal 1919 al 1925 alternerà le sue visite a Messina e i ritorni a Siracusa - 4/5 volte circa]

4/3/1920             

si iscrive all’arciconfraternita delle Dame Sacramentine

07/1920               

è terziaria francescana presso la chiesa dell’Immacolata e il 19/7/1920 è nominata vice segretaria

1921 – 1924

Alterna viaggi a Messina e ritorni provvisori a Siracusa ed è ospite, a più riprese, nell’Istituto  del Divino Zelo di Messina del Can. A. Di Francia.

16/3/22

Invia dall’orfanotrofio Antoniani del can. Annibale di Francia una lettera ai genitori augurando da parte sua e di Alfredo una buona Pasqua

 

Torna provvisoriamente a Siracusa ed alterna i momenti di solitudine presso la grotta santa e il ricovero presso l’ospizio di mendicità c/o i padri Cappuccini

6/24

Fa ritorno a Messina senza ripresentarsi all’istituto del Divino Zelo e  recandosi direttamente dall’arcivescovo della città.

 

14/9/1924

“Esaltazione della Santa Croce”: entra come postulante nel monastero di dsnts Chiara  alla Giostra (ME)

19/6/1925

“Festa del Sacro Cuore di Gesù”: viene ammessa alla vestizione nel monastero delle clarisse di Messina; la funzione fu celebrata dal Can. A. Di Francia

21/6/1926

fa la professione semplice – comincia ad avere le stimmate.

21/2/1929

fu costretta a lasciare il monastero di Messina e torna a Siracusa

3/ 1929

Prova a tornare a Messina ma la badessa non la fa entrare

8/1929 – 2/1930

è ospite delle suore del Sacro Cuore alla Borgata; da quel convento fu fatta uscire

19/3/1930

Conosce la sig.ra Spadola che la ospiterà successivamente a Ragusa

6/1930

trova collocazione c/o le suore del S. Cuore addette al seminario

Da  1/6/1930 al 12/9/ 1930

Controllo delle stimmate

Dall’1 al 20 giugno

Un solo controllo, presso le suore in seminario (dal diario di suor Diletta)

Dal 20 giugno al 12 settembre

viene trasferita c/o le Figlie della Carità in v. Minerva per continuare l’analisi delle stimmate (Altri tre controlli)

    

1930

fu fatta passare dalle suore del S. Cuore c/o il seminario al vicino Istituto Natività delle Figlie della carità

Dal 10/1930

le fu fatto lasciare l’Istituto Natività delle Figlie della carità e torna dal padre – viene ospitata in villini di campagna

Dicembre ’30 - marzo ‘31

Villino Sirchia – Leone

 

Da marzo ’31 al 29 giugno ’32

Villino Gattuso

 

Dal 3/8/31 all’11/10/31

Ragusa ospite della sig.ra Spadola

            

Dal 29/6/32 al 13/9/32

Villino Romano (dove morirà)

  

10/12/31

Viene effettuato l’acquisto del terreno per la realizzazione del monastero, ma l’arcivescovo non dà l’autorizzazione alla costruzione

1/1/1932             

si ammala al ginocchio (Cultrera, Vita, 312)

16/7/1932

Muore l’arcivescovo Carabelli. Secondo la profezia fatta quattro mesi prima da suor Chiara

13/7/1932 ore 9.00 durante l’estasi

“Puoi farlo o Gesù, non ti costa niente … lascia che viva ancora un poco per la tua gloria”

16/7/1932

Carabelli compare alla Serva di Dio per chiedere suffragi

5/9/1932 ore 22.00 durante l’estasi

… sì caro. Ti aiuterò di cuore e con affetto …Gesù e io faremo tutto … caro, vattene tranquillo

 

13/9/1932

Suor Chiara muore.

 

Contattaci

Email:
Oggetto:
Mssaggio:

Mailing List

Iscrivendoti alla mailing list potrai essere informato su notizie, implementazioni al sito, eventi, pubblicazioni mediatiche.

GRAZIE

Reliquie

team1
team2
team3
team4
team5
team6
team7
team8
team9
team10

'

© 2016 Suor Chiara Di Mauro. Tutti i diritti riservati.